star wars rian johnson luke skywalker mark hamill

Star Wars: Rian Johnson spiega perché il suo Luke è coerente con la Trilogia Originale

Luke Skywalker Rian Johnson Star Wars Notizie

STAR WARS. Rian Johnson, regista di Episodio 8 Gli Ultimi Jedi, ha difeso su Twitter il lavoro che ha fatto sul personaggio di Luke Skywalker. Alcuni fan da diversi mesi criticano aspramente la versione “anziana” del Jedi, considerandola completamente diversa da quella che si aspettavano. Johnson, invece, la ritiene assolutamente coerente con quella della Trilogia Originale.

In effetti la scelta è stata sorprendente: quel ragazzo diventato Cavaliere Jedi, che ha fatto di tutto per salvare la Galassia e riportare indietro il padre, si è trasformato in un uomo anziano, chiuso in se stesso, distrutto dalle vicende della vita e del proprio fallimento come maestro. E’ diventato un uomo che si è chiuso alla Forza e che è rimasto traumatizzato dai desideri di un nipote che per un istante ha immaginato di vedere morto.

Il regista ha fatto capire ad un utente su Twitter che per scrivere il suo Luke ha preso spunto da tutte le azioni compiute da lui in passato, nei vecchi film di George Lucas.

Star Wars – Come era Luke?

Spesso i fan immaginano Luke come un eroe nobile, fortissimo, illuminato. Invece, lo stesso George Lucas lo ha costruito riempiendolo di difetti. Da ragazzo era una persona impulsiva, che ha sempre fatto azioni istintive. E’ arrivato addirittura ad abbandonare il suo addestramento Jedi per salvare i suoi amici.

Persino nel suo momento massimo di maturità si è lasciato consumare dalla rabbia, arrivando a massacrare di colpi quel padre che voleva in realtà salvare. Solo dopo è riuscito a frenarsi, riconquistando la sua compostezza e ragionando sulle sue azioni impulsive, pericolose e sbagliate. Negli Ultimi Jedi, insomma, conserva queste caratteristiche.

Ecco il tweet originale:

https://static1.srcdn.com/wordpress/wp-content/uploads/2018/11/Rian-Johnson-Luke-Skywalker-Last-Jedi-tweet.jpg?q=50&fit=crop&w=738

via | Screen Rant