Star Wars Enfys Nest Qi'ra

Star Wars: come Enfys Nest e Qi’ra hanno stravolto “i canoni” della saga

Solo - A Star Wars Story Star Wars Analisi Star Wars Notizie

STAR WARS. Enfys Nest e Qi’ra possono essere considerate due grandi novità per la saga di Star Wars. Questi nuovi personaggi hanno caratteristiche che sembrano ribaltare certi canoni utilizzati nei precedenti film di Guerre Stellari.

Per cogliere questi aspetti è necessario aver visto Solo: A Star Wars Story, lo spin-off voluto dalla Lucasfilm per approfondire le origini del leggendario contrabbandiere, divenuto un eroe della Ribellione. Fino ad oggi siamo stati abituati a vedere protagoniste che hanno ricoperto il ruolo di “eroina”, pur arrivandoci attraverso percorsi diversi.

Qi’ra (interpretata da Emilia Clarke) è stata strutturata per essere, invece, l’anti-eroia, in tutto e per tutto. Si potrebbe addirittura definire il vero villain della storia. Il suo carattere “affamato di potere” non ci viene nascosto durante il film: lei stessa ribadisce a Solo di essere una poco di buono e di aver compiuto gesta indicibili. Il pubblico non crede alle sue parole fino in fondo, poiché abituato ad esempi di totale riscatto. Per questo si può rimanere spiazzati per le sue decisioni finali, che la mettono a nudo e svelano le vere intenzioni.

Padmé Amidala, Leia Organa, Jyn Erso, Rey sono donne che hanno un destino similare, con un punto di arrivo comune. Qi’ra assolutamente no: nasce come piccola criminale che fa di tutto per sopravvivere, salva la propria vita collaborando e sottomettendosi ad un pesce grosso, compiendo una scalata nei vertici della sua organizzazione, finisce per tradire ed abbandonare il suo “principe azzurro”. Han, ragazzo dal cuore buono, è costretto dalle circostanze a fare il duro e a difendersi, ma il suo spirito è opposto a quello della donna che ha a lungo amato.

Finalmente, in una pellicola della saga, c’è una protagonista assoluta con un ruolo ribaltato. Lei è il bel volto del “Lato Negativo” di Star Wars.

[irp posts=”3866″ name=”Solo: A Star Wars Story – La recensione di starwarsnews.it”]

Star Wars – Dietro la maschera di Enfys Nest

Un discorso molto simile (in realtà inverso) si può fare per Enfys Nest. In questo caso prendiamo in considerazione il fattore “maschera” ed elemento “figo e misterioso”. Prima di questo personaggio hanno rivestito questo ruolo uomini di un certo peso nel canone: Darth Vader e Kylo Ren, lo stesso Darth Sidious che per ben tre episodi ha agito nell’ombra. Possiamo inserire in questa lista anche Boba Fett, la cui identità è stata a lungo trascurata. Enfys Nest, possiamo affermare, è la prima donna ad indossare un casco, che le dona un aspetto più misterioso, minaccioso e rispettabile. In realtà, al contrario di Qi’ra, si rivela un personaggio positivo. Quindi prende le distanze da quel filone di esseri mascherati che rivestono il ruolo del villain di turno.

Gli sceneggiatori hanno voluto sorprendere attraverso l’abile e violenta Enfys Nest. Sotto quel travestimento aggressivo c’è una ragazzina altruista, che ha sofferto, ha perso tanto, ma che vuole ribellarsi alla dilagante malvagità che sta annientando i popoli, privandoli di speranza e  libertà. Abbiamo una maschera ribelle!