Star Wars Splinter of the Mind's Eye Star Wars Sequel Guerre Stellari

Star Wars: la trama di Splinter of the Mind’s Eye, il primo sequel di Ep. IV

Star Wars Curiosità Star Wars Libri Star Wars Notizie

Star Wars. Splinter of the Mind’s Eye (La gemma di Kaiburr) è un romanzo importantissimo per la storia di Guerre Stellari. Infatti, è stato scritto da Alan Dean Foster ed è arrivato per la prima volta in libreria nel 1978, pubblicato da Del Rey Books. In un certo senso è il primo sequel di Guerre Stellari. Infatti, è ambinetato dopo Star Wars Episodio IV – Una Nuova Speranza e prima di Episodio V – L’Impero Colpisce Ancora.

In Italia arrivò nel 1979, grazie a Mondadori che lo propose nella collana Oscar Fantascienza, conservando i nomi utilizzati nel doppiaggio.

Da Wikipedia:

Luke e Leila, assieme a C1-P8 e D-3BO, stanno viaggiando verso Circarpous IV per convincere gli abitanti ad unirsi sotto la bandiera dei Ribelli. L’Y-Wing di Leila e l’X-Wing di Luke riscontrano dei problemi e una strana e colorata tempesta di energia li costringe ad atterrare in modo brusco su un pianeta desolato e paludoso, Circarpous V (chiamato anche Mimban). Dopo un breve viaggio nella foresta locale giungono ad una città e scoprono che è invasa dagli assaltatori Imperiali; riescono a rifugiarsi in una locanda, dopo aver rubato degli indumenti da minatori, e là fanno la conoscenza di Halla, una vecchia donna sensibile alla Forza che parla loro della mitica “gemma di Kaiburr”, un cristallo custodito nel tempio del dio Pomojema con la capacità di assorbire la Forza. Usciti dalla locanda, Leila e Luke vengono attaccati da dei balordi e, a seguito di una colluttazione, vengono tutti arrestati dagli assaltatori e condotti alla prigione locale, supervisionata dallo spregevole capitano sovrintendente imperiale Grammel.

Con l’aiuto di due Yuzzum prigionieri, Kee e Hin, e di Halla, Luke e Leila riescono a fuggire nella foresta e decidono di raggiungere il tempio di Pomojema. Durante il viaggio s’imbattono nei nativi Coway, in una grotta, e a seguito di un combattimento tra Luke e uno degli indigeni, gli assaltatori imperiali guidati da Dart Fener e Grammel li attaccano. A seguito della battaglia, i nostri eroi giungono al tempio: un mostro gigantesco protegge l’ingresso al luogo sacro ma Luke riesce ad ucciderlo, rimanendo però bloccato da un masso. Nel frattempo Fener, deluso per la fuga dei Ribelli, uccide Grammel tagliandolo brutalmente in due e raggiunge il tempio, disattivando C1 e 3BO e uccidendo Kee e Hin. Appare poi dinanzi a Luke e Leila e quest’ultima, in preda alla rabbia, decide di affrontare il Sith con la spada laser di Luke ma esce dallo scontro ferita e malconcia. Un morente Hin arriva in tempo per liberare Luke dal masso e questi affronta per la prima volta Fener, riuscendo, dopo essersi concentrato, a tagliargli il braccio destro. Proprio mentre Fener sta per riprendere a combattere il terreno sotto di lui cede e il Sith precipita in un baratro, permettendo ai Ribelli di salvarsi. Luke e Leila riescono a salvarsi dalla morte con il potere della gemma di Kaiburr e fuggono assieme ad Halla e i due droidi.

Avete letto questo romanzo che ormai fa parte del Legends di Star Wars?