Star Wars ordine jedi dottrina force push

Star Wars: come The Clone Wars sta spiegando la corruzione dei Jedi

Star Wars Notizie Star Wars The Clone Wars

Star Wars. Questo articolo contiene spoiler sui nuovi episodi di The Clone Wars, la serie animata oggi disponibile su Disney+. Ricordiamo che in questi mesi hanno iniziato a mandare in onda i capitoli inediti dello show, che concluderanno un percorso lunghissimo, iniziato ai tempi di George Lucas e con la sua supervisione.

Ahsoka Tano (ex Jedi) è la protagonista del nuovo arco narrativo. Uno dei temi principali di queste storie è la “corruzione dell’Ordine Jedi”, di cui si è iniziato a parlare in maniera decisa e preoccupante in Star Wars Episodio I – La Minaccia Fantasma.

Ahsoka è a Coruscant, ma nei livelli inferiori, dove ha incontrato le sorelle Martez (Trace e Rafa). Loro non conoscono la sua origine Jedi, per questo riescono a raccontarle il loro punto di vista sincero sull’Ordine. L’episodio è collegato alla puntata Hostage Crisis, dove gli Jedi affrontarono Cad Bane che cercava di far uscire di prigione l’Hutt Ziro. Ci fu un inseguimento allora ed una serie di incidenti, provocati anche dai Jedi che portarono alla morte dei genitori di Rafa e Trace, che per salvare le ragazze dallo schianto sacrificarono la loro vita.

Dopo l’incidente la Jedi Luminara Unduli visitò le ragazze, dicendo loro di fare una scelta e che la Forza sarebbe stata con loro. Parole, che le ragazze percepirono come vuote, per nulla pratiche e per questo da quel momento hanno iniziato a soffrire la presenza degli Jedi.

Ormai i Jedi, concentrati sulla guerra, distratti dalla loro missione e lontani dalla Forza, avevano perso di vista il loro cammino. Luminara stessa sembra essere stata cieca ad ascoltare il dolore degli innocenti, che avrebbe dovuto aiutare e proteggere.

Non a caso era la maestra di Barriss Offee, la padawan che bombardò il Tempio Jedi dopo aver perso la fiducia nell’Ordine, scatenando una serie di eventi che hanno fatto aprire gli occhi anche alla stessa Ahsoka Tano. Dove erano finiti i guardiani di pace e giustizia?

Più avanti, anche Ahsoka, nel romanzo canonico di E.K. Johnston, è arrivata a fare delle riflessioni profonde su tutto quello che era accaduto, finendo per comprendere Barriss Offee (solo sotto certi aspetti).

Per Ahsoka Barriss aveva sbagliato molte cose, lasciandosi offuscare dalla rabbia, dalla paura della guerra e dalla sfiducia nelle persone. Ma sapeva che aveva ragione su un punto: c’era qualcosa di sbagliato nei Jedi, bloccati troppo dalle loro tradizioni e ciechi sulla realtà. Tutto questo ha permesso a Palpatine di vincere…

via | Comicbook