Star Wars Profezia Prescelto Guerre Stellari Anakin Skywalker Rey Palpatine

Star Wars: Rey è presente nella profezia sul Prescelto. Analisi del testo

Star Wars Analisi Star Wars Notizie

Star Wars. La Profezia sul Prescelto è apparsa nel romanzo Master and Apprentice di Claudia Grey. Come tutte le profezie non è di facile interpretazione. Non tutte le profezie si devono per forza verificare o verificare in base all’interpretazione “comune”. Il maestro Yoda stesso ci ricorda che le profezie possono essere mal interpretate. Addirittura possono esserci profezie in conflitto, come quella “Legends” dei Sith che annunciava un futuro decisamente oscuro.

Cerchiamo di dare una nuova interpretazione alla Profezia Jedi dopo aver visto Episodio IX – L’Ascesa di Skywalker.

Colei che nascerà nelle tenebre, darà alla luce le tenebre.

La profezia si apre con una premessa che potrebbe riguardare Rey. La ragazza nasce dal sangue di Darth Sidious, il Signore dei Sith che in Star Wars è la massima rappresentazione del male e del Lato Oscuro. Il passaggio “darà alla luce le tenebre” potrebbe essere interpretato in due modi: a) il suo destino era quello di far sprofondare nelle tenebre definitivamente la Galassia; b) riportare in vita le tenebre dalle quali proviene, cioè proprio l’Imperatore Palpatine.

La premessa è una profezia nella profezia, come se fosse un avvertimento che ci ricorda che il male torna ciclicamente.

Quando il kyber che non è un kyber risplenderà, il compimento della profezia sarà vicino.

Il Kyber che non risplende è un cristallo corrotto per portare morte e distruzione. Il segnale che annuncia il compimento della profezia è simile a quello della stella cometa: una stella di morte nel cielo. In italiano noi la chiamiamo Morte Nera, ma il concetto di stella è nel nome originale di quest’arma di distruzione di massa Death Star.

Uno ascenderà più in alto degli altri jedi, nonostante il presagio di coloro che serviranno con lui.

Questo passaggio è chiaro. L’Ascesa è quella di Anakin Skywalker, il Jedi nato dalla Forza, colui che era più in alto di tutti, ma anche temuto da tutti. Gli Jedi sono strumenti della Forza, a servizio del Lato Chiaro. Anakin è stato accolto con grande scetticismo, uno scetticismo che è stato fatale da un certo punto di vista.

Solo attraverso il sacrificio di molti jedi l’Ordine sanerà il peccato commesso all’innominato.

La profezia sembra annunciare la purga degli Jedi. Molti Jedi sono stati sacrificati nel percorso che ha portato al compimento della Profezia. L’Ordine è stato raso al suolo. Un momento che sembra essere indispensabile per “sanare il peccato commesso a qualcuno senza nome”. Chi è questo innominato? Potrebbe fare riferimento ad Anakin, il quale in effetti assume il cognome della madre, anche se Anakin Skywalker viene introdotto in un passaggio successivo della profezia con più chiarezza. Si riferisce forse al Signore dei Sith Sheev Palpatine, che agiva nell’ombra tra gli stessi Jedi? Questo peccato originale potrebbe addirittura richiamare un evento ancora più remoto, che non conosciamo e probabilmente legato all’origine dei Sith stessi. In questo passaggio la cosa più chiara resta il destino violento dell’Ordine degli Jedi.

Il pericolo del passato non è passato, ma dorme in un uovo. Quando l’uovo si schiuderà, minaccerà la Galassia intera.

I Sith erano creduti morti, sono sempre creduti morti ed estinti. Invece Sheev Palpatine ci ha dimostrato di poter agire tra loro indisturbato, nel segreto assoluto. L’uovo che si schiude potrebbe richiamare proprio la scoperta dell’esistenza di altri Sith fatta nella Trilogia Originale. L’uovo è anche un simbolo di nascita. In questo caso non sembra essere un riferimento alla nascita del Prescelto (che ha comunque portato l’oscurità sulla Galassia nella fase Darth Vader). Infatti, la profezia parla di un pericolo che c’era già prima. E se facesse riferimento proprio alla nascita di Darth Sidious, come essere creato attraverso il Lato Oscuro? Ricordiamo che, secondo Palpatine, Darth Plagueis era in grado di manipolare i midichlorian, costringere la Forza a creare la vita. Su questo punto vi invito a leggere la teoria sulla nascita di Sidious.

Inoltre, quando la profezia parla del male non sembra tener conto di un criterio cronologico. Come nella premessa, anche questa parte potrebbe porsi come una profezia nella profezia, l’ennesimo avvertimento. Il pericolo del passato, in questo caso, sarebbe proprio Darth Sidious nascosto su Exegol, in attesa della resurrezione. Episodio IX – L’Ascesa di Skywalker si apre proprio con il messaggio di minaccia all’intera Galassia.

Quando la Forza stessa si ammalerà, il passato e il futuro dovranno dividersi e mischiarsi.

Passato e futuro che si dividono e si riuniscono per curare la Forza. Questo è un grande enigma della profezia. La frase è difficile da interpretare e alla luce degli eventi di Episodio IX possiamo ritrovarci il momento finale della saga, dove tutte le generazioni degli Jedi del passato, anche coloro che hanno smesso di esserlo o sono entrati in contrasto, si riuniscono nella Forza per spronare la Diade (Ben e Rey anche se separati vanno intesi come una cosa sola nella Forza) ad eliminare per sempre ogni traccia di Darth Sidious e dei Sith.

Il passato si divide e si riunisce anche ad un punto di vista del Lato Oscuro. L’Impertore attraverso Exegol (pianeta Sith e fonte potentissima di Lato Oscuro) sostiene di incarnare tutti i Sith del passato. In questa sua “ascesa oscura” ci possiamo vedere il quasi compimento della Profezia Sith (che al momento è Legends, non canonica):

Il Sith’ari non avrà limiti.Il Sith’ari guiderà i Sith e li distruggerà. Il Sith’ari richiamerà i Sith dalla morte e li renderà più forti di prima.

Il Sith’ari dovrebbe essere proprio Darth Sidious, che ha superato ogni limite Sith precedente, distruggendo l’Ordine Jedi e ingannando la morte. L’Imperatore ha guidato i Sith, ma lo abbiamo visto anche trascinare i Sith verso la loro fine nel momento in cui viene ucciso da Anakin Skywalker. Proprio su Exegol ha richiamato tutti i Sith dalla morte ed ottenuto un potere oscuro mai visto prima.

Verrà un prescelto, nato da nessun padre, e attraverso di lui sarà ripristinato l’equilibrio definitivo della Forza.

Questo è il passaggio più chiaro, che riguarda la nascita di Anakin Skywalker, l’essere nato senza padre e generato dalla Forza stessa. Anakin a tutti gli effetti porta al ripristino dell’Equilibro della Forza. Lo fa in Episodio VI – Il Ritorno dello Jedi, uccidendo Darth Sidious. Un Equilibrio durato decenni, perché lo stesso Imperatore chiarisce in Episodio IX un punto fondamentale: lui è morto. Lo stesso Anakin ricorda a Rey che l’Equilibro era stato portato. La resurrezione di Darth Sidious avviene solo ed esclusivamente dopo che sfrutta i poteri della Diade per rigenerare il suo cadavere. Prima è solo uno spirito Sith che attraverso il Lato Oscuro è legato ad un corpo morto (probabilmente ricomposto parzialmente attraverso la clonazione e alimentato con la tecnologia per non decomporsi).

La profezia parla però di “Equilibro definitivo”, quindi lascia intendere che ci sia stato prima un equilibrio non definitivo. Chiariamo subito che il Lato Oscuro potrà sempre risvegliarsi anche dopo gli eventi di Star Wars Episodio IX, quindi la profezia riguarda solo la massima manifestazione del Lato Oscuro: i Sith e, in particolare, il Darth Sidious.

Inoltre la Profezia non parla di Equilibrio definitivo portato dal Prescelto, ma specifica “attraverso il prescelto”. Questo include la famiglia Skywalker, dotata del sangue creato direttamente dalla Forza. Una famiglia che ha un ruolo importantissimo e decisivo, anche perché senza Luke e Leia non ci sarebbe mai stata la redenzione di Anakin Skywalker. Luke sconfigge il cuore nero di Darth Vader, lo fa per amore della sorella, per salvarla dall’oscurità minacciata da Vader stesso. Luke con le sue scelte estreme, trascina Anakin di nuovo nella Luce. Gli Skywalker sono il Lato Chiaro della Forza, inteso come una sola arma indispensabile per distruggere il Lato Oscuro. E’ attraverso Anakin, che genera Luke e Leia ed anche attraverso Ben Solo (l’ultimo Skywalker) che può essere ottenuto l’Equilibro definitivo.

Rey in tutto questo è una Palpatine ed una Skywalker per scelta ed ha avuto un ruolo determinante per fermare il Signore dei Sith. Una contraddizione con la profezia? Quel che si è scoperto con L’Ascesa di Skywalker è che Rey Palpatine e Ben Solo sono una Diade nella Forza. Questa nuova figura è molto particolare, oltre ad essere estremamente potente, come Darth Sidious ci ricorda: “la Diade è forte come la vita stessa”. La Diade è essere una cosa sola nella Forza. Rey e Ben sono uno. Per fermare definitivamente i Sith la Forza ha creato un legame innaturale e rarissimo tra uno Skywalker (massima manifestazione del Lato Chiaro) e una Palpatine (massima manifestazione del Lato Oscuro). Inoltre ha affidato ai suo strumenti di Luce quel Lato Oscuro della Diade (Rey) che è stato sia portato a confermarsi uno strumento di Luce, ma che è stato pienamente eliminato attraverso il soffio di vita di Ben Solo, il quale ha chiuso il suo ciclo vitale sacrificando se stesso da eroe, legandosi definitivamente a Rey e rendendola viva come Skywalker (gesto che può essere inteso come una purificazione del “lato palpatine” all’interno della stessa Diade).

Nel percorso che ci porta alla distruzione di Palpatine (fine definitiva dei Sith) gli Skywalker sono fondamentali. Senza Anakin, senza Luke, senza Leia, senza Ben Solo il Signore dei Sith avrebbe dominato per sempre la Galassia, garantendosi anche l’immortalità attraverso Rey (nata dal Lato Oscuro per servirlo, ma strappata al Lato Oscuro dagli Skywalker). Attraverso il Prescelto e la sua eredità tutto questo è stato possibile.

Traduzione della Profezia da Star Wars Addicted Italia.