Star Wars Darth Sidious origini film genesi Palpatine Imperatore

Star Wars: la genesi oscura di Darth Sidious. Teoria per completare la saga

Darth Sidious Star Wars Analisi Star Wars Notizie Star Wars Teorie

Star Wars. Episodio IX – L’Ascesa di Skywalker ha riportato sulle scene Darth Sidious, il Sith che era riuscito a diventare l’Imperatore della Galassia. In questo articolo ci sono spoiler sul nuovo film di J.J. Abrams, quindi attenzione. Vi proponiamo una teoria che prende spunto dagli eventi raccontati nel capitolo conclusivo della saga degli Skywalker.

Abbiamo scoperto che Palpatine è tornato e ci è stato mostrato il suo corpo morto, alimentato attraverso una tecnologia avanzata, basata su chissà quali alchimie Sith. Un cadavere “animato”, al quale è stato legato il suo spirito attraverso un rituale oscuro, compiuto quasi sicuramente grazie all’ausilio dei suoi uomini di fiducia (militari o adoratori del Lato Oscuro).

Per generazioni i Sith hanno tentato di ingannare la morte, di creare la vita, compiendo attraverso il Lato Oscuro un vero e proprio abuso della Forza. L’ultimo Sith, colui che aveva distrutto l’Ordine degli Jedi e imposto il suo dominio sulla Galassia, è riuscito anche a trovare la chiave per ritornare dopo la morte.

Come già prima, anche oggi Darth Sidious rappresenta il cattivo più grande e importante di tutta la saga di Star Wars. Da un punto di vista canonico, George Lucas ed i suoi “eredi” non ci hanno ancora svelato nulla della sua lunga vita. Sappiamo come ha raggiunto l’apice del potere, abbiamo visto come è caduto, e capito che pianificato un “grande piano” che partiva dal Primo Ordine, per raggiungere l’Ordine Finale. Diciamo la verità: mancano ancora tanti, tantissimi altri passaggi che riguardano quel percorso che lo ha portato a diventare così grande e potente.

Ed è a questo punto non ci resta che “fantasticare”, elaborare teorie o sognare un film in grado di completare il quadro. A parere nostro manca un tassello molto pesante e che potrebbe dare anche risposte su certi punti “discutibili” di Episodio IX, film che ci illumina sulla sua discendenza.

A parer nostro si dovrebbe fare chiarezza su un particolare aspetto della saga: perché il Signore dei Sith Palpatine ha spinto la Forza a creare esseri speciali come gli Skywalker, manifestandosi attraverso “la carne” pur di opporsi a lui? Perché proprio Sidious?

La Forza ha scelto di generare Anakin per contrastare il Signore dei Sith Darth Sidious e riportare attraverso lui l’Equilibrio. Avrebbe potuto farlo molto prima, avrebbe potuto creare diversi “prescelti” nel corso dei millenni. Anche perché ci sono stati centinaia di Sith, anche potentissimi, che hanno abusato della Forza, portato morte e distruzione, sfruttato vie innaturali per scopi nefasti. Invece il Prescelto è uno e Sidious resta il “nemico numero 1” della Luce.

Cosa aveva questo Sith di tanto speciale? Certo, era un raffinato stratega, un visionario senza cuore, ha avuto l’abilità di ingannare la struttura politica di tutta la Galassia, ha fatto calare l’Ombra del Lato Oscuro su tutto l’Ordine Jedi, governandolo e poi distruggendolo. Era questa l’unica “preoccupazione” della Forza o c’era altro che può dare anche una spiegazione ulteriore a ciò che Rey stessa si è rivelata?

Per arrivare a capire il punto di tale questione servirebbe un film spin-off in cui si narra proprio la genesi di Darth Sidious. Ed in questo contesto si potrebbe rivelare quanto vi stiamo per dire con la nostra teoria: Sheev Palpatine è un essere speciale ed unico, creato da Darth Plagueis attraverso il Lato Oscuro o, addirittura, generato proprio dal Lato Oscuro attraverso un percorso simile al “concepimento” di Anakin Skywalker.

Insomma, un’origine così mistica e simile a quella di Anakin potrebbe chiarire una volta per tutte il perché la Forza è dovuta intervenire in maniera così potente ed incisiva, anche innaturale, andando a creare un vero e proprio antidoto al “figlio del Lato Oscuro”: Anakin Skywalker, l’Anti-Sidious.

Avete presente il concetto di Cristo e Anti-Cristo? In questo caso sarebbe ribaltato del tutto (da un punto di vista cronologico), ma giustificherebbe il perché Sheev è il massimo rappresentante della suprema oscurità, perché in lui vivono tutti i Sith e perché è stato l’unico in grado di ingannare la morte.

La guerra tra Luce e Sidious è stata lunga, piena di colpi di scena e la Forza è dovuta scendere in campo in prima persona per riportare l’Equilibrio. L’Imperatore consapevole delle sue origini, ha potuto così parare i colpi dell’avversario, andando più volte a “forzare la volontà della Forza”, corrompendo o tentando di corrompere i suoi figli: ha portato alla disperazione Anakin Skywalker trasformandolo in Darth Vader, è arrivato quasi a far abbracciare il Lato Oscuro a Luke Skywalker, per poi metterlo fuori dai giochi attraverso la corruzione di Ben Solo, un ragazzo che è stato traviato sin dal piccolissimo attraverso il Lato Oscuro e convinto in ogni modo a diventare Kylo Ren.

Insomma una battaglia tra i due Lati della Forza senza precedenti, che è stata risolta con una contromossa finale: la nipote del Signore dei Sith, altrettanto potente e destinata al Lato Oscuro e a garantire l’immortalità di Sidious ed il suo trionfo finale, “purificata” proprio dagli Skywalker, gli Anti-Sidious per eccellenza, che hanno avuto fiducia in lei, hanno deviato il suo destino oscure, infine, l’hanno “illuminata” attraverso un soffio di vita (l’energia di Ben Solo è in lei) che ha cancellato la “Palpatine” che era in lei, trasformandola in Skywalker, in nuova Luce.