Star Wars SC 38 Reimagined vader kenobi recensione video youtube

Star Wars: Martin “Perché i duelli non funzionano come nei videogame”

Star Wars Analisi Star Wars Notizie

Star Wars. La saga di Guerre Stellari è fatta, tra le tante cose, di duelli affascinanti ed esaltanti. Personaggi incredibili si sono affrontati in scontri anche all’ultimo sangue, mettendo in mostra tutte le loro abilità, ma anche i loro limiti. Non sempre il più forte è destinato a vincere e questa è una delle regole di base che tiene in considerazione il team di Lucasfilm nell’elaborazione delle storie.

Lo ha spiegato Matt Martin dello Story Group di Lucasfilm, il quale ha risposto ad alcuni tweet di un utente che ha criticato chi considera ogni scontro un’equazione precisa, dove il più potente (nell’uso della Forza o nella tecnica di combattimento) deve per forza sconfiggere l’avversario.

Matt ha ricordato che Star Wars non è affatto un videogioco. Ha specificato che sono le varie situazioni a determinare l’esito di ogni duello. Non importa chi è più forte o chi ha più abilità sulla carta. Ed ha ricordato che anche la migliore squadra non vince ogni battaglia.

Ecco le sue parole:

“Star Wars isn’t a video game. Situations determine who wins in a fight, not just who is more powerful or skilled on paper. The “best” sports team doesn’t win every game.”

Dunque, lo scontro tra due personaggi può avere esito completamente diverso a seconda delle circostanze. Un esempio su tutti può essere quello di Kylo Ren, ferito dal colpo di una balestra, sanguinante, con l’animo spezzato per aver ucciso il padre, che si scontra con Rey, avendo l’ordine di portarla dalla sua parte e non volendo affatto ucciderla. Uno scontro del genere non potrebbe mai portare alla “morte di Rey”, perché la situazione, molto particolare, la favorisce totalmente.