Star Wars Qui-Gon Jinn Eta della Repubblica Panini Comics Visione

Star Wars: la visione che stravolse le convinzioni di Qui-Gon Jinn

Star Wars Analisi Star Wars Notizie

Star Wars L’era della Repubblica – Eroi è un volume a fumetti, pubblicato da Panini Comics, che contiene le storie canoniche, prodotte da Marvel Comics, che approfondiscono la vita di alcuni personaggi principali della saga. Il racconto d’apertura è dedicata al maestro Jedi Qui-Gon Jinn, ed è stata scritta da Jody Houser. Come capirete più avanti, è un tassello canonico fondamentale, perché esplora i misteri della Forza e critica, duramente, la deriva dell’Ordine Jedi, prima della sua caduta.

Una missione spinge Qui-Gon a riflettere su quello che rappresentano gli Jedi in quel periodo storico. Inizia a non tollerare l’idea che gli Jedi vengano visti sempre più come soldati o servitori dei politici. La Repubblica ha iniziato ad utilizzarli come arma e sono sempre più distanti dalla Forza.

Per questo decide di affidarsi alla Forza, di farsi trascinare e sale su un vascello per cercare nell’ignoto alcune risposte. La Forza lo trascina su un pianeta meraviglioso e poi lo coinvolge in qualcosa di straordinario. Dopo aver raggiunto una fonte di Lato Oscuro, il maestro decide di affrontare questa lezione/tentazione. Chiude gli occhi, si accomoda in una posizione utile per meditare e si lascia coinvolgere dalla visione. Vede sorgere dal nulla esseri mostruosi, oscuri e li affronta fino ad ucciderli, per poi scoprire che sono gli stessi Jedi e a questo punto il Lato Oscuro che era in questi aggredisce lui e lo avvolge.

La Forza gli ha mostrato che per raggiungere l’equilibrio c’è un’altra strada, perché la violenza è il seme stesso del Lato Oscuro. Senza controllo – questa la sua conclusione – gli Jedi possono diventare tutto ciò che loro stesso combattono.

Le ultime parole di Qui-Gon in questo racconto le scambia con Yoda. Si rivolge al leggendario Jedi dicendo:

“Il Lato Oscuro divora tutto e non c’è nessun equilibrio nel suo sentiero”

Praticamente la Forza ha predetto a Qui-Gon Jinn il fallimento finale dell’Ordine Jedi, diventato una macchina da guerra pilotata da un Sith. Il Lato Oscuro stava vincendo proprio trasformando i paladini della Luce e i difensori della pace in soldati, sempre più lontani dalla Forza.

Il maestro aveva capito che c’erano altre vie per riportare l’Equilibrio e che le vie bellicose dell’Ordine avrebbero portato ad effetti decisamente opposti. Anche per questo un Jedi come Qui-Gon Jinn avrebbe potuto proteggere Anakin Skywalker dalla corruzione del Lato Oscuro. La sua morte è stata decisiva per la vittoria finale di Darth Sidious.