Star Wars Nerd Hater

Star Wars: intervista ad un hater “vi spiego perché critico tutti i giorni”

Star Wars Interviste Star Wars Notizie

Star Wars. Non è facile dialogare sui social, soprattutto quando il tema del dibattito è Guerre Stellari. Questo perché il fandom è sempre stato diviso, anche prima dell’era Disney. Si è passati dalle critiche feroci ad Episodio VI – Il Ritorno dello Jedi a quelle ancora più feroci verso Episodio I – La Minaccia Fantasma ed Episodio II – L’attacco dei Cloni. Addirittura la serie televisiva animata The Clone Wars è diventata argomento di discussione, considerata da molti un prodotto infantile che non aveva nulla a che fare con la Trilogia Originale.

Durante un dibattito acceso su Facebook, abbiamo proposto ad un hater del nuovo corso Disney di rispondere ad un’intervista per capire meglio le sue ragioni. Questo ragazzo si è messo a disposizione, promettendoci onestà e pacatezza nelle risposte. Inoltre, ci ha chiesto di rimanere anonimi, poiché collabora con pagine Facebook e gruppi specializzati nel criticare quotidianamente le novità di Star Wars, i loro autori, produttori ed attori. Qui di seguito le sue dichiarazioni.

Cosa ne pensi dell’appellativo hater? Ti consideri tale?

Noi consideriamo “hater” coloro non ci permettono di odiare, esprimere una critica o il nostro scetticismo. E’ un appellativo aggressivo, usato per isolarci, per farci sentire in colpa per qualcosa, ma che non ci frena affatto e rafforza le nostre convinzioni.

Perché perseverare nella critica? Non vi sentite ossessionati da qualcosa che non fa per voi?

Guerre Stellari è nostro, lo è sempre stato e ci è stato tolto. Non è vero che non fa per noi. E’ nelle mani di chi ha un interesse a distruggere tutto ciò che è stato, forse perché l’ha sempre odiato. Noi ci ribelliamo a questo sistema per il bene del fandom. Un giorno lo capiranno!

Descrivi la vostra missione.

Convincere gli altri fan che quello che stanno proponendo oggi non è Star Wars. Per questo ci siamo coalizzati. E’ anche un modo per passare la giornata, sentirci comunità, poter parlare della saga che amiamo. Le hanno strappato il futuro, quindi non ci resta che discutere sugli aspetti negativi e fare ironia. Ci dà soddisfazione vedere i “mente piatta” (così considero chi apprezza i prodotti Disney) scaldarsi per i nostri meme o le nostre affermazioni pungenti.

Odi veramente tutto del nuovo corso Disney o si salva qualcosa?

In realtà non odio tutto per partito preso. Anzi, mi sono sforzato a farmi piacere Rogue One, perché Darth Vader nel finale ammazza tutta la feccia ed è una scena memorabile. Rogue One è separato dalla Nuova Trilogia, quindi può essere canonico.

Quali sono i cinque errori imperdonabili fatti da Lucasfilm negli ultimi anni?

A) Il femminismo. E’ stato dichiarato ed applicato. Hanno volutamente offeso noi uomini attraverso personaggi donna anche nei videogiochi e creando Rey, che è un insulto alla saga. Troppo forte, più di tutti e senza motivo.

B) La fine del Legends. Guerre Stellari era roba nostra, per pochi intimi, che da anni abbiamo sempre sostenuto tutte le novità. Ci è stato cancellato il passato per offrirlo ad un pubblico vasto che non conosce o capisce la saga. La riscrittura della storia è un atto di violenza inaudito!

C) Rian Johnson. Un regista talmente scarso ed uno scrittore disastroso che ha infierito per capricci personali, distruggendo tutto quello che avevano fatto prima di lui. Zero rispetto per George Lucas. Il suo Gli Ultimi Jedi è un film comico, che vuole fare ridere cancellando i vecchi personaggi. Non ci ha fatto ridere, ma solo detestare con tutta l’anima la storia e la caratterizzazione. Luke Skywalker trasformato in un vecchio eremita pazzo, invece di scendere in campo a distruggere il Primo Ordine? Lucas si sta rivoltando nella tomba!

D) Le origini di Han Solo. Il film spin-off ha confermato che le intenzioni sono quelle di umiliare i personaggi ed il pubblico. Attraverso un film noioso hanno riscritto le origini di una leggenda. La storia del cognome improvvisato è stata imbarazzante e vedere nel finale Maul (che è morto assolutamente) significa non aver visto i film di Lucas.

E) I cartoni animati. Rebels e Resistance sono per ragazzini. Sono pieni di errori sulla saga e considerarli canone è abbastanza ridicolo. Tra di noi c’è chi ha una tesi che non va sottovalutata: un personaggio come Ahsoka Tano non può esistere perché è in contrasto con il film. Quindi anche The Clone Wars è un prodotto che insulta la Trilogia Originale. La Disney che fa? Lo prende in considerazione. Per questo sono caduti così in basso. Hanno scelto le basi sbagliate per ripartire…

A questo punto ci preme ringraziarlo per la disponibilità, sperando che possa trovare in futuro prodotti cinematografi e non di suo gradimento.