star wars fine impero sequel guerra

Star Wars: la guerra non finì con la morte dell’Imperatore. Il resoconto

A Star Wars Top Star Wars Curiosità Star Wars Libri Star Wars Notizie

Star Wars. La guerra galattica non si è conclusa affatto con la morte dell’Imperatore Sheev Palpatine e l’estinzione dei Sith. L’esercito imperiale ha subito un duro colpo, ma era talmente vasto ed esteso che ha continuato a resistere contro gli attacchi della Ribellione e di quella che è stata proclamata come La Nuova Repubblica.

Tutte queste vicende sono narrate nella Trilogia di romanzi canonici Aftermath. I tre libri di Chuck Wendig (Aftermath, Debito di vita, La fine dell’Impero) non solo sono il sequel di Episodio VI – Il Ritorno dello Jedi, coinvolgendo quasi tutti i protagonisti, ma aprono le porte ad un percorso che porterà alla nascita del Primo Ordine.

Qui sotto potete leggere l’introduzione di quest’opera e un messaggio “prologo” scritto dall’Ammiraglio Ackbar. Questi passaggi chiariscono perfettamente tutta la situazione in quel periodo storico successivo alla morte di Darth Vader e Darth Sidious.

INTRODUZIONE

La seconda Morte Nera è stata distrutta. L’Imperatore e il suo potete braccio destro, Darth Vader, sono morti. L’Impero Galattico è sprofondato nel caos. Nella Galassia alcuni sistemi festeggiano, mentre in altri le fazioni dell’Impero serrano le loro morse. La speranza e la paura regnano fianco a fianco. E mentre l’Alleanza Ribelle affronta le forze ormai a pezzi dell’Impero, un’esploratrice ribelle scopre una segretissima riunione degli Imperiali…

“Oggi festeggiamo. Abbiamo trionfato contro la malvagità e
l’oppressione, e abbiamo concesso alla nostra Alleanza – e a
tutta la galassia – l’occasione di prendere fiato e di esultare
perché siamo riusciti a riconquistare la libertà di cui ci aveva
privato l’Impero. Il comandante Skywalker ci ha informato che
l’imperatore Palpatine è morto e che, come lui, è morto anche il
suo braccio destro Darth Vader.
Tuttavia, anche se stiamo festeggiando, non è ancora giunto
il momento di riposare. Abbiamo colpito duramente l’Impero,
e dobbiamo approfittare di questa occasione d’oro. Forse
abbiamo distrutto la sua arma più pericolosa, ma l’Impero è
sopravvissuto. La sua presa opprimente si stringe ancora intorno
al collo di ogni abitante libero della galassia, dal Nucleo di
Coruscant ai più remoti sistemi dell’Orlo Esterno. Dobbiamo
ricordare che la nostra lotta continua. La ribellione è finita, ma
la guerra… la guerra è appena cominciata.”

Ammiraglio Ackbar.

Cliccate qui per il download dell’anteprima del romanzo Star Wars Aftermath in un file formato pdf.