luke casco darth vader sith star wars

Star Wars: la “possessione” del Lato Oscuro secondo il nuovo canone

A Star Wars Top Star Wars (serie) Star Wars Curiosità Star Wars Notizie

STAR WARS. Luke Skywalker, subito dopo gli eventi di Una Nuova Speranza, non ha avuto un addestramento standard. Sognava di diventare uno Jedi, ma ha dovuto affidarsi per un periodo al suo istinto ed alle sue scoperte. Prima di conoscere Yoda, ha compiuto sforzi molto pericolosi, rischiando di finire vittima del Lato Oscuro.

SPOILER SU STAR WARS 43

https://1.bp.blogspot.com/-iBL2asUId0A/WlP7X7wwaRI/AAAAAAAADfA/bYkhtF5Xtxcmsk8NSSJB0kC7dnz7Q_joACLcBGAs/s640/IMG_2137.jpeg

Come agisce il Lato Oscuro? Luke ha appreso qualcosa su Jedha, come abbiamo scoperto nel fumetto Star Wars 43, pubblicato da Panini Comics (con all’interno l’albo n.41 della serie originale). La storia, intitolata Le ceneri di Jedha, ci mostra l’incontro tra Luke e i membri del Culto dell’Isopter Centrale. Il ragazzo voleva scoprire di più a proposito delle vie della Forza, che è potente su un pianeta come Jedha. Così, insieme ad un alleato chiamato Chulco (che voleva diventare un discepolo dei Whills), ha raggiunto Il Tempio definitivo dell’Isopter Centrale.

https://www.starwarsnewsnet.com/wp-content/uploads/2018/01/IMG_0501-678x1024.jpg

Jedha non è più quel centro “positivo” della Forza, un luogo dove il culto della Forza era al centro di tutto. L’Impero dei Sith ha portato morte e dolore ovunque, prosciugando ogni energia positiva, strappando via i cristalli kyber, distruggendo mezzo pianeta. Il Tempio è stato profanato, come mai era accaduto prima. Tutto ciò ha scatenato una fonte di Lato Oscuro, che Luke Skywalker riusciva a percepire con dolore man, mano si avvicinava alla stessa profanazione. Questa perturbazione nella Forza non ha frenato le ambizioni di Skywalker.

https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/S/cmx-images-prod/Item/598195/Previews/23bb89cd3d92979b705adab287abd88b._SX1280_QL80_TTD_.jpg

Così, i cultisti della morte hanno spinto lui e Chulco ad affacciarsi sui bordi del cratere di Jedha, invitandoli a scoprire i misteri della Forza. L’abisso avrebbe potuto svelare a Luke tutto ciò che stava cercando per diventare uno Jedi. In effetti non aveva così tante fonti di conoscenza: era solo, Kenobi era una presenza ad intermittenza e, in generale, gli Jedi risultavano estinti.

Star Wars – Luke e lo sguardo nel Lato Oscuro

Luke ha accettato la sfida e si è affacciato nell’abisso del Lato Oscuro. Ha sentito il suo richiamo e trovato dentro di sé il potere per fermarsi e rinunciare ai doni di conoscenza? O si è fermato prima di affrontarlo, forse intimorito da una situazione più grande di lui?

Le sue parole dopo questo approccio sono state:

“…ci sono strade che non posso prendere senza perdermi. Devo pensarci meglio”

In quell’istante ha “intuito” la pericolosità del Lato Oscuro e si è tenuto a distanza. Forse ha evitato il confronto, per una questione di timore. Il suo alleato – probabilmente sensibile alla Forza – ha reagito diversamente. La scena è molto chiara ed è terrificante.

https://www.starwarsnewsnet.com/wp-content/uploads/2018/01/IMG_0511.jpg

Chulco è apparso quasi posseduto, i suoi occhi sono diventati gialli, rivolti all’insù. Il suo tono della sua voce è diventato tenebroso. La sua prima reazione è stata quella di scaraventarsi su Luke, aggredendolo senza alcun motivo. Per fermalo, il nostro eroe ha dovuto ricorrere alla sua spada laser, trafiggendo quell’uomo che poco prima si era dimostrato un affidabile compagno.

https://www.starwarsnewsnet.com/wp-content/uploads/2018/01/IMG_0512.jpg

Colpa dei cultisti della morte? Il primo pensiero di Luke è stato questo, ma lo stesso Chulco, ferito a morte, gli ha spiegato cosa è accaduto veramente:

“Luke… non sono stati loro. E’ stato questo posto. Sono disceso nella follia. Non sono stato abbastanza forte. Lo volevo così tanto… Ho fatto un passo e la caduta è stata senza fine. Il Lato Oscuro. E’ là sotto… ed è così forte. Non vale il rischio…”

Dopo questa esperienza Luke ha capito che stava “vagando nel buio… rischiando tutto”. Ha capito che avrebbe potuto fare la fine di Chulco:

“Devo essere paziente. Potrei non diventare mai uno Jedi. Devo accettarlo.”

La risposta dei membri del Culto è ancora più significativa:

“Impara l’unica missione che ti possiamo insegnare. Il Lato Oscuro è pericoloso. La strada su cui eravate tu e Chulco conduce solo alla follia. Senza una vera guida cadrai”.

La storia si conclude con Luke Skywalker che ammette di aver capito d’aver rischiato troppo nel seguire il suo cammino personale quando la Ribellione aveva forte bisogno di lui. Avrebbe dovuto ascoltare Leia, che gli aveva chiesto di restare al suo fianco…

star wars 41 43 panini comics luke chulco lato oscuro