Star Wars: per Luke Skywalker la scissione Anakin/Darth Vader è totale

Star Wars: per Luke Skywalker la scissione Anakin/Darth Vader è totale

27 Ottobre 2018 Non attivi Di Marcello Durante

STAR WARS. Anakin Skywalker, il jedi, è tornato in Episodio VI, dopo un lungo percorso di “redenzione” iniziato con la scoperta che quel giovane potente nella Forza, Luke Skywalker, era suo figlio.

Luke, nel suo percorso verso il raggiungimento dello status di cavaliere jedi, ha fatto l’impossibile pur di convincere il padre ad abbandonare l’odio, la rabbia e rinunciare al Lato Oscuro. Darth Vader ha smesso di esistere quando Anakin si è liberato definitivamente della morsa dell’oscurità, facendo riemergere il se stesso buono ed eroico.

Per molti è difficile scindere la figura di Anakin da quella di Darth Vader. In realtà, un grande conoscitore della Forza come Luke ha una visione tutta sua su chi è veramente Anakin Skywalker. Il punto è ben approfondito nel romanzo canonico Bloodline di Claudia Gray (pubblicato da Mondadori), dove è la stessa Principessa Leia Organa a spiegarci il punto di vista del fratello, un punto di vista che a lungo non ha compreso in pieno.

Infatti, per Leia era difficile separare le due figure ed il pensiero di Darth Vader le faceva riemergere tutto l’orrore e le sofferenze vissute da lei, dalla sua famiglia e dalla Galassia.

Per Luke non era affatto così!

Star Wars – Per Luke esiste solo Anakin? La spiegazione

Già nel finale del Ritorno dello Jedi si intravede un atteggiamento “particolare” del ragazzo. Il suo approccio con il padre è abbastanza sorprendente. Mentre lo spettatore vede in Vader il mostro che ha portato morte e distruzione in tutta la Galassia per circa vent’anni, Luke interagisce come se avesse di fronte un “puro”, un persona eroica da dover salvare assolutamente. Come ci riesce a non tenere in considerazione tutto il male fatto da Vader?

Anakin Skywalker: Luke. Aiutami. Toglimi la maschera.
Luke Skywalker: Ma morirai.
Anakin Skywalker: Niente può impedirlo ormai. Per una sola volta lascia che ti guardi con i miei veri occhi. [Luke toglie la maschera al padre] Ora, va, figlio mio. Lasciami.
Luke Skywalker: No. Ti porto con me. Non ti lascerò qui, devo salvarti.
Anakin Skywalker: Lo hai già fatto, Luke. [ultime parole] Avevi ragione. Avevi ragione nei miei riguardi. Di’ a tua sorella… che… avevi ragione.
Luke Skywalker: Padre… non ti voglio lasciare! [Anakin muore alle braccia del figlio]

In Bloodline questa scena capolavoro ci viene raccontata attraverso i pensieri di Leia Organa, che parlano di ripudio del Lato Oscuro e trasformazione in Anakin, come personaggio distante da Darth Vader.

“…le venne in mente quello che le aveva detto Luke sulle ultime ore del loro padre. Aveva ripudiato il Lato Oscuro, aveva salvato Luke ed era tornato ad essere Anakin Skywalker. Ogni volta che Luke raccontava quella storia, un sorriso beato gli illuminava il viso: i suoi ricordi di quelle ore lo confortavano e gli davano persino una gioia che lo sosteneva.”

darth vader anakin skywalker star wars

In una parte successiva del libro, la stessa Leia torna su questo punto, mostrando sempre stupore e scetticismo verso i pensieri del fratello, pur capendo che lui ha ragione e dice la verità:

Mio fratello, il cavalieri Jedi Luke Skywalker, è stato il primo a scoprire che siamo gemelli e che nostro padre era l’uomo che in seguito divenne noto come Darth Vader. Me lo disse il giorno prima della Battaglia di Endor. Come potete immaginare, rimasi scioccata. Inorridita. Non avevo mai immaginato che la storia della mia nascita potesse essere così tragica, o che il mio pare biologico potesse essere un uomo che avevo fortissimi motivi personali per odiare. I miei tentativi di accettare questa realtà durarono molto a lungo. In un certo senso, un senso molto concreto, combatto ancora con questa consapevolezza e dubito che potrò mai smettere.

In questo passaggio si legge l’approccio duro di Leia nei confronti del padre, un ragionamento che è proprio in antitesi con quello del fratello:

Ogni volta che aveva parlato con Luke del loro padre biologico, lui si era rifiutato di usare il nome Darth Vader. “Era Anakin Skywalker quando si innamorò di nostra madre” diceva, prendendole la mano con dolcezza. “E ridiventò Anakin Skywalker durante l’ultima ora della sua vita. Abbandonò il Lato Oscuro, Leia. Dicevano che era impossibile, ma nostro padre ci riuscì. Lo fece perché ci amava.” Leia credeva a Luke. Sentiva quella verità dentro di lui. Ma per lei era difficile trovarvi consolazione come faceva il fratello. Come aveva potuto Vader torturarla senza pietà se aveva ancora quel buono dentro di sé? Aveva ancora il potere di fare la scelta giusta, e invece l’aveva obbligata a soffrire.

Star Wars – Anche Leia finisce per giustificare Anakin

darth vader anakin skywalker star wars differenze

Nel finale del libro anche Leia Organa finisce per comprendere il destino del padre ed a giustificarne la scelta. La donna si trova ad affrontare un’atrocità, un’ingiustizia legata all’ascesa del Primo Ordine. E’ impotente e non può impedire la morte di una persona che stima, che considerava in qualche modo amico. La giustizia non lo salverà, la corruzione nel Senato e chi vuole distruggere la pace e la Nuova Repubblica lo condanneranno a morte certa. E la Principessa, nell’affrontare questa situazione, torna a pensare proprio al padre biologico:

La sua rabbia avrebbe potuto indurla a uccidere altri – innocenti anche loro – solo per evitare che Ransolm Casterfo morisse, ingiustamente. Si rese conto, allora, di una cosa che non aveva mai capito perfettamente. Si era sempre chiesta cosa avesse spinto suo padre a passare al Lato Oscuro, a diventare Darth Vader. Aveva immaginato che fosse stato per ambizione, per avidità o per qualche debolezza venale. Non aveva mai pensato che la conversione fosse nata per motivi più nobili, per il desiderio di salvare qualcuno o di vendicare un grave torto. Anche se portava al male, quel primo impulso poteva scaturire dalla lealtà, dal senso di giustizia o addirittura dall’amore. Era stato così per suo padre? Non l’avrebbe mai saputo. Ma, per la prima volta in tantissimo tempo, ebbe un vago sentore di chi potesse essere stato Anakin Skywalker prima che cadesse nel buio, e della bontà che doveva essere sopravvissuta in lui anche in tutta quella oscurità, anche durante tutti quegli anni.

darth vader anakin skywalker sith jedi

Per comprendere, dunque, il dramma di Anakin/Vader bisogna avere una conoscenza superiore della Forza e forse avere con Essa un legame speciale, come quello che ha Luke. Per tentare di entrare in sintonia con questo approccio “, non ci resta che affidarci alle parole dello stesso George Lucas.

Per questo, è consigliabile leggere il resoconto della sua lezione data al team della Lucasfilm, dove spiega come funziona La Forza, come agisce il Lato Oscuro e come quest’ultimo ha creato da Anakin quel mostro di Darth Vader.

Star Wars: George Lucas spiega la Forza, il Lato Chiaro e il Lato Oscuro

Articoli correlati

Daisy Ridley rivela: “esiste uno Star Wars: The Last Jedi scritto da J. J.... Daisy Ridley, in un'intervista alla rivista francese Le Magazine GEEK, è tornata a parlare del film Star Wars: The Last Jedi. In particolare ha voluto...
Star Wars The Mandalorian: tutto sulla nuova serie tv live-action Star Wars The Mandalorian è il titolo ufficiale della nuova serie tv live-action di Lucasfilm. Lo show, affidato a Jon Favreau, andrà in onda il pross...
Lucca Comics & Games presenta Star Wars Cosplay Contest 2018 Lucca Comics & Games 2018, Rebel Legion Italian Base, 501st Italica Garrison, Ori’Cetar Clan – Italy e Saber Guild (gruppi di costuming ufficialme...
Force Push: l’esperimento per usare la Forza come un Jedi di Star Wars Force Push è un progetto di alcuni studenti di ingegneria che sembra richiamare i "poteri" usati dagli Jedi in Star Wars. In particolare, grazie a que...