star wars leia organa bloodline darth vader

Star Wars: cosa pensavano veramente Leia e Luke di Darth Vader

Darth Vader Leia Organa Star Wars Curiosità Star Wars Libri Star Wars Notizie

Star Wars Bloodline è il romanzo canonico di Claudia Gray, pubblicato in Italia da Mondadori, ambientato prima degli eventi narrati in Episodio VII Il Risveglio della Forza. E’ un libro appassionante, che analizza il ruolo di Leia Organa nella “fragile” Nuova Repubblica.

Uno dei momenti più emozionanti di questo racconto lo trovate tra pagina 145 e 146, dove la Principessa racconta la sua esperienza con Darth Vader, un personaggio che a distanza di anni dalla morte le mette ancora i brividi.

In questo articolo potete trovare questo lungo estratto (attenzione spoiler), che chiarisce nei dettagli quello che ha dovuto subire Leia a causa di Darth Vader, dal suo punto di vista. La donna, inoltre, mette in evidenza anche quello che il fratello Luke Skywalker – diversamente da lei – ha “ereditato” dal confronto con il Signore Oscuro dei Sith. Buona Lettura…

Star Wars – Leia Organa descrive Darth Vader

Da Bloodline di Claudia Gray (testo non integrale):

“All’inizio della Guerra contro l’Impero, proprio quando fu sciolto il Senato imperiale… la mia nave fu catturata dal Devastator. Era la nave ammiraglia di Darth Vader, all’epoca. Lui in persona mi portò sulla Morte Nera, dove… mi interrogò. Voglio dire che mi torturò, per ore. Mentre un paio dei suoi assaltatori stavano lì a guardare. Poi mi fece assistere alla distruzione di Alderaan. Mi afferrò una spalla subito dopo che avevo visto morire il mio pianeta. Vader mi fece soffrire in tutte le maniere in cui può soffrire un essere umano, e tutto per amore del suo imperatore. Quanto lo odiavo. A volte, dopo Alderaan, mi sembrava che a farmi andare avanti fosse solo la potenza del mio odio per Vader.”

A questo punto Leia racconta “Vader” attraverso il punto di vista del fratello. Continua il libro:

“Come succedeva sempre quando Leia ci pensava, le venne in mente quello che le aveva detto Luke sulle ultime ore del loro padre. Aveva ripudiato il Lato Oscuro, aveva salvato Luke ed era tornato ad essere Anakin Skywalker. Ogni volta che Luke raccontava quella storia, un sorriso beato gli illuminava il viso: i suoi ricordi di quelle ore lo confortavano e gli davano persino una gioia che lo sosteneva. Ma erano ricordi che Leia non poteva condividere”.

In una fase successiva del romanzo, Leia inizierà a cogliere altre sfumature della vita di Anakin Skywalker. Vi consigliamo di leggerlo per avere tutto più chiaro.