star wars lando marvel 5

Star Wars Lando: Double or Nothing #5. Guarda le tavole in anteprima

Altre serie Lando Calrissian Star Wars Notizie

Star Wars Lando: Double or Nothing #5 è un nuovo albo a fumetti in arrivo con Marvel Comics. Verrà pubblicato nelle fumetterie statunitensi a partire dal 19 settembre 2018.

Al suo interno troverete 23 pagine, con la storia realizzata da Rodney Barnes, disegnata da Paolo Villanelli. La copertina è firmata da W. Scott Forbes.

Star Wars Lando: Double or Nothing #5 – Sinossi e tavole in anteprima

TRAMA UFFICIALE: LANDO’S made his way to an ambivalent Pretusian slave force. But can he convince them to stand up against the STORMTROOPERS who now are lower in number? Will ELLTHREE temper her passions in the face of massive droid abuses? Will Lando find a good card game and say “to hell with it all”?

Qui sotto alcune informazioni sui protagonisti dell’albo a fumetti.

Da Wikipedia: “Lando Calrissian è un personaggio immaginario dell’universo fantascientifico di Guerre stellari introdotto per la prima volta nel film della trilogia originale, L’impero colpisce ancora interpretato da Billy Dee Williams (che ha successivamente prestato la voce anche per le apparizioni animate del personaggio), ma apparso anche in vari media come fumetti e romanzi. Nel film Solo: A Star Wars Story Calrissian è interpretato da Donald Glover.”

star wars L3-37 C3P0 Impero Colpisce ancora episodio V millennium falcon lando

Star Wars: L3-37 è un personaggio storico? Eccola ne “L’Impero colpisce ancora” (SPOILER)

STAR WARS. Avete già visto Solo: A Star Wars Story? In caso di risposta positiva andate pure avanti con la lettura di questo articolo sul droide L3-37. Diversamente, passate prima dal cinema, per evitare uno spoiler molto affascinante. Infatti, oggi parliamo di una connessione tra il nuovo spin-off di Guerre Stellari e, addirittura, Episodio V – L’Impero colpisce ancora.

L3-37 è un droide “rivoluzionario”, molto legato a Lando Carlassian. E’ un grande co-pilota ed ha una personalità femminile. Sappiamo che si è autocostruita, usando anche parti di droidi astromeccanici e di protocollo. Inoltre, può connettersi al Millennium Falcon direttamente per calcolare le rotte attraverso l’iperspazio.

Continua a leggere cliccando qui.