lucasfilm spin-off solo obi wan kenobi boba fett star wars

Lucasfilm: analisi della strategia suicida che ha portato al flop di Solo: A Star Wars Story

Star Wars Analisi Star Wars Notizie

Lucasfilm ha fallito con Solo: A Star Wars Story. Forse non l’ha fatto da un punto di vista qualitativo, poiché il film è godibile, simpatico e meriterebbe anche un sequel, visto l’interessante finale aperto. Il flop è economico e deriva, prima di tutto, da una strategia suicida.

[amazon_link asins=’B07D7BD13K’ template=’ProductAd’ store=’comicspreview-21′ marketplace=’IT’ link_id=’9153383b-7525-11e8-90a4-6522b122d228′]

Con Solo: A Star Wars Story hanno osato, sperimentato, rischiato. Purtroppo i risultati non sono arrivati e Lucasfilm ha ricevuto una dura lezione che dovrà tenere a mente per il futuro.

[irp posts=”4420″ name=”Star Wars: C-3PO ha iniziato a tradurre i sacri testi Jedi salvati da Rey! Ecco cosa ha scoperto…”]

Lucasfilm – Tutti i punti di una strategia fallimentare e azzardata

  1.  Affidarsi solo al “brand” Star Wars, dando per scontato il suo successo;
  2. Investire 250 milioni, raddoppiando il budget a disposizione per ulteriori riprese;
  3. Puntare su registi che agiscono con troppa autonomia e vogliono imporre uno “stile” poco classico;
  4. Non tenere conto dello scetticismo del pubblico per “i volti nuovi” in sostituzione di vere e proprie icone;
  5. Marketing povero e poco accattivante;
  6. Poco interesse del grande pubblico nei confronti di un personaggio come Han Solo;
  7. Modificare la data di uscita tipica degli Star Wars, spostandola da dicembre a maggio.
  8. Mandare il film nelle sale pochi mesi dopo Star Wars Episodio 8, quando il pubblico è abituato ad attendere anni.
  9. Sottovalutare la presenza al cinema di film mangia soldi come Avengers Infinity War, Deadpool o l’arrivo del nuovo Jurassic Park.
  10. Non aver convinto i fan delusi dalla trilogia Sequel ed i “boicottatori accaniti” che pretendevano un cast di “sosia”.

Lucas Film – Il “titolo” Star Wars non basta più!

Dunque, possiamo dire che la maggior parte di coloro che sono andati al cinema a vedere Solo: A Star Wars Story sono coloro che credono ancora nel “progetto” Disney e sognano la prosecuzione dei progetti cinematografici di Guerre Stellari. Questo è lo zoccolo duro su cui la Lucasfilm/Disney può contare. Purtroppo le produzioni odierne ad alto budget non si possono permettere di essere indirizzate esclusivamente a questa fetta di fan. Sono necessarie nuove strategie per andare a riconquistare i delusi, i “già stanchi” e, soprattutto, appassionare le nuove generazioni. Il “titolo” Star Wars non basta più!

Commenta questa notizia con gli altri fan nella nostra Pagina Facebook Ufficiale.