star wars the last jedi poster libro novellizzazione gli ultimi jedi star wars the last jedi blu-ray dvd vendite

Star Wars: 12 grandi scoperte grazie al libro The Last Jedi

Gli ultimi Jedi - Episodio 8 Star Wars Curiosità Star Wars Libri

STAR WARS. Iniziano a trapelare online tutte le grandi scoperte “suggerite” dalla novellizzazione del film Episodio 8 – The Last Jedi (Gli Ultimi Jedi). Il sito web dailydot.com ha individuato 12 punti molto interessanti, che rivelano anche il destino di alcuni personaggi apparsi solo in Episodio 7 – Il Risveglio della Forza. Non avendo ancora letto il libro ci affidiamo alle indiscrezioni della rete.

Vi ricordiamo che è in arrivo con Mondadori e potete già ordinalo.

STAR WARS – Il matrimonio di Luke, il funerale di Solo, la fine di Snap, la capitale del Primo Ordine

1) Luke il sogno inquietante ed una vita alternativa

Nel prologo si legge di un sogno di Luke. Un sogno triste che risponde alla domanda: cosa sarebbe successo se Luke non fosse stato attaccato dai Tusken Raiders e non avesso comprato R2-D2? Sarebbe rimasto su Tatooine, avrebbe sposato Camie (il personaggio tagliato da Una nuova speranza) e diventato un vecchio contadino. Nella sua testa sarebbe rimasta l’immagine di una persona giustiziata dall’Impero (la sorella Leia) e la sensazione di avere ancora qualcosa importante da fare.

2) Il funerale di Han Solo

Nel libro la Resistenza ha la possibilità di onorare Han Solo e tuti i piloti uccisi nella battaglia sulla base Starkiller. E’ un funerale caotico, senza corpi da seppellire, avvenuto nel bel mezzo dell’evacuazione di D’Qar. Leia sapeva dell’arrivo del Primo Ordine, quindi ha voluto fare il funerale senza però sospendere le operazioni di fuga. Leia ha fatto un discrso brevissimo, ma intenso, incidando la Resistenza a continuare a combattere.

3) Il fato di Snap Wexley e di Jessika Pava

Che fine hanno fatto i piloti Snap Wexley (Greg Grunberg) e Jessika Pava (Jessica Henwick)? Non sono morti fuori dallo schermo. Leia ha inviato Snap, Jess e numerosi altri piloti in missione, per riunire i comandati della Nuova Repubblica sopravvissuti all’attacco del Primo Ordine.

4) Dove si trova la capitale del Primo Ordine?

La Resistenza è piccolissima in confronto all’Alleanza Ribelle. E’ un granello rispetto lo stesso Primo Ordine. Quest’ultimo avrebbe un equipaggio di oltre un milione di membri. Il generale Armitage Hux avrebbe deciso di non avere un posto fisso per il governo, per evitare di avere punti deboli. Per questo la “capitale” è in costante movimento e la maggior parte degli uomini e delle risorse erano sulla nave Supremacy del Leader Supremo Snoke.

STAR WARS – Leia incontra Ben Solo grazie alla Forza

5) La relazione tra Paige e Rose Tico

Le sorelle Paige erano molto legate. Nel libro, prima di separarsi per la battaglia le due si salutano. Hanno trascorso la maggior parte della loro vita insieme, facendosi coraggio. Non si erano mai separate per più di due giorni. Rose non si era unita a Paige per la missione finale perché si era offerta ad aiutare a dimostrare come le altre navi della Resistenza potessero essere munite della tecnologia di occultamento. L’anello della sorella le è stato dato dall’unica persona sopravvissuta nel team inviato per bombardare Il Primo Ordine.

6) Leia e l’uso della Forza

Leia è una user-force che ha deiso di non diventare una jedi. Ma è pienamente consapevole del suo potenziale e sa come accedervi. La Forza l’ha aiutata durante la sua carriera, anche se la utilizzava in maniera poco appariscente. Grazie alla Forza percepiva umori e pensieri della gente, come accaduto durante l’evacuazione di D’Qar. Poteva persino incontrare suo figlio Ben nel bel mezzo della battaglia e condividere con lui episodi del passato.

Quando è stata scaraventata nello spazio ha sentito che il suo lavoro non è ancora finito, quindi ha usato la Forza come non mai, per “risalire a bordo”.

7) Le nuove rivelazioni sulla Forza

Nel libro si fa notare che Rey riesce grazie alla Forza a sentire il volto di Kylo Ren ricucito dal droide. Mentre Kylo riesce a percepire il dolore della ragazza mentre è torturata da Snoke.

Luke, riaperte le porte alla Forza, percepisce tutto ciò che lo circonda su Ahch-To. Inoltre, legge Rey e la sente “bruciare così intensamente che tutto quello che la circonda sembra sintonizzarsi con lei”.

Il maestro Jedi riesce ad avere accesso a diverse parti della Forza, anche a qualcosa che era rimasta silenziosa dopo la caduta dell’Impero Galattico. Successivamente ha pensato anche di unirsi a Rey e alla Resistenza, ma dopo aver visto Rey toccare con mano Kylo ha cambiato idea e, soprattutto, dopo aver sentito Rey certa di poter cambiare il nipote.

Snoke, uno dei grandi narratori del libro, spiega che sapeva una cosa o due per piegare la Forza alla propria volontà. Conoscendo i pericoli delle visioni future ha deciso di manipolare Rey e Kylo Ren arrivando a raggiungere un risultato impensabile prima. E’ morto perché, durante l’esecuzione di Rey, ha deciso di distrarsi per cercare di sentire le senzazioni della ragazza all’interno della Forza. Voleva assaporare la sua morte, chiudendo gli occhi. Un errore fatale!

Star Wars – Rey supera la terza lezione. Chi sono i suoi genitori?

8) La terza lezione di Luke

Questa è una scena cancellata dal film. Accade dopo che Rey scopre la versione di Luke sul tradimento di Ben Solo. Il villaggio delle Custodi viene attaccato da un clan vicino e Luke dice a Rey che non dovrebbe intervenire, perché è quello che farebbe un vero Jedi. Rey non ascolta, prende la sua spada laser e raggiunge il luogo dove era stato appiccato il fuoco. Qui scopre che Luke stava scherzando, che le Custodi stavano semplicemente organizzando una festa e tra gli ospiti c’erano anche R2-D2 e Chewbacca. Luke la invita a danzare insieme, sereno perché è certo che la ragazza ha superato tutte le prove: “una persona come lei che vuole aiutare il prossimo è tutto ciò di cui la Resistenza ha bisogno”. Rey si arrabbia e va via con i piani per lasciare l’isola…

9) I genitori per Rey un pensiero fisso

Il film ci ha suggerito che i genitori di Rey sono nessuno. E’ stata la peggiore risposta che si aspettava la ragazza. Kylo, entrando nella mente della ragazza, l’ha vista buttata via come spazzatura. Rey si è sempre definita orfana in svariate occasioni, mentre ricordava la vita solitaria su Jakku. Nel libro si intuisce che questa rivelazione ha ferito Rey, ma alla fine sente che quella è la verità e sa che è sempre stata quella la sua più grande paura.

10) Svariati tentativi di Luke di distruggere gli antichi testi Jedi

Sin dall’inizio del suo esilio su Anch-To Luke ha cercato di bruciare gli antichi testi Jedi, presenti “nell’albero libreria”. Voleva porre fine alla religione Jedi bruciando la sua storia. Ha provato svariate volte nel corso degli anni e l’ha fatto ogni volta indossando le vesti bianche cerimonali. Ma ha sempre vacillato. Non poteva farlo. Aveva addirittura tentato di farlo prima dell’arrivo di Rey.

Il maestro Yoda gli ha assicurato che Rey aveva ormai tutto ciò di cui aveva bisogno. Infatti, aveva portato via i testi sacri, che ora sono sul Millennium Falcon.

11) Rey e le preoccupazioni per i Porg

Abbiamo visto Chewbacca, dopo un primo contatto critico, diventare amico dei Porg. Questi hanno invaso il Millennium Falcon. Rey, suggerisce il libro, era convinta che stessero sulla nave solo perché il suo amico non aveva avuto la possibilità di cucinarli.

“Trattare il pranzo di domani come animali domestici è un po’ strano”, pensava la ragazza, “ma la galassia è grande e ogni specie ha diritto alle sue stranezze”.

Erano tantissimi i porg fuggiti dall’isola. Infatti, dopo la Battaglia di Crait, Leia vede la nave invasa da questi esseri e gli chiede perché ha trasformato il Falcon in una “gabbia per uccelli”.

12) Le Custodi ed il rapporto con Rey “nipote di Luke”

Rey non poteva parlare la lingua delle Custodi, ma capiva di non risultare molto simpatica. Anzi, ha peggiorato le cose mentre distruggeva le antiche rovine Jedi. Il capo custode, una certa Alcida-Auka, la definiva “apprendista rozza e distruttiva”. Luke arrivò a spacciarla per sua nipote.

Dopotutto il loro compito era quello di prendersi cura dell’isola e degli ospiti. Adoravano Luke, perché non ha cercato di impossessarsi dell’isola, ma ha imparato la loro lingua e partecipava addirittura ai loro rituali, quando il maschio della specie, Lanai, ritornava a casa.

The Last Jedi: il libro svela il punto di vista di Snoke su Luke e l’Imperatore